La barba, come segno di virilità maschile, diventa oggetto di studio presso la University of Western Australia, che in una recente ricerca la riconosce come simbolo primitivo.

I significati inconsci della barba

La barba rappresenta nell’uomo un tratto distintivo che lo rende originale e gli permette di distinguersi. Non è un caso che negli ultimi anni sia diventata una moda diffusa e la tendenza consista nella particolare cura di tutto ciò che la riguarda: c’è chi la tiene lunga, chi appena incolta, chi prova diverse lunghezze per trovare il look che più lo caratterizza.
Ma il successo dell’uomo con la barba va associato non solo al fattore moda, ma anche a qualcosa che tocca le corde più profonde dell’individuo. C’è una sorta di attrazione istintiva per l’uomo con la barba che ispira solidità, autonomia, saggezza e, perché no, sex appeal. Se da un lato attrae quell’aspetto un po’ rude associato alla barba, dall’altro la cura della stessa indica una giusta attenzione al particolare e alla propria immagine: un mix di fattori che rende attraente l’uomo con la barba in varie situazioni.

«C’è una sorta di attrazione istintiva per l’uomo con la barba che ispira solidità, autonomia, saggezza e, perché no, sex appeal»

Il ruolo della barba nelle società moderne

La scienza si è occupata di questo aspetto per cercare di capire il ruolo della barba nelle società moderne. Il dottor Cyril Grueter ha sviluppato con alcuni colleghi dell’ University of Western Australia una ricerca per indagare l’ipotesi che nelle grandi società l’uomo, in quanto maschio, abbia la necessità di individuare ornamenti particolarmente ostentati per distinguersi. La ricerca Beards as badges of honour? pubblicata sulla rivista online Evolution and Human Behavior, dimostra come la barba possa essere considerata un segno fisico distintivo utile a ritagliarsi un ruolo all’interno del gruppo, per distinguersi e, istintivamente, per attrarre l’altro sesso.

Le società moderne sono costituite da gruppi molto ampi e da individui per la maggior parte sconosciuti; per emergere diventa importante possedere elementi di distinzione che rendano più semplice il riconoscimento e trasmettano forza e solidità. La barba e i baffi possono essere considerati strumenti per caratterizzare il proprio io all’interno della comunità e contraddistinguersi per la propria personalità.
Barba e baffi, dunque, non come una moda ma come un modo d’essere ed oggi, a supporto di questa affermazione, vi è anche la scienza.

«La ricerca dimostra come la barba possa essere considerata un segno fisico distintivo utile a ritagliarsi un ruolo all’interno del gruppo, per distinguersi e, istintivamente, per attrarre l’altro sesso»

Commenti