L’insegna emblema della professione

Il “barber’s pole” è l’insegna che indica il luogo dove i barbieri esercitano la loro arte. Si tratta di un’asta di lunghezza variabile percorsa da una spirale di strisce bianche e rosse, con un pomo di bronzo all’estremità. Ancora oggi diffuso nel mondo anglosassone, è più raro in Italia, sebbene possa capitare di imbattersi in una vecchia bottega che ancora lo esibisce. La sua origine è davvero curiosa: risale addirittura al Medioevo, quando la rasatura non era l’unica attività praticata dai barbieri. Ma per capire davvero come si è arrivati alla sua nascita occorre fare un passo indietro.

«Risale addirittura al Medioevo, quando la rasatura non era l’unica attività praticata dai barbieri»

I barbieri e i barbuti nell’antichità

Nell’antica Roma farsi radere la barba era un obbligo a cui un uomo adulto che voleva essere preso sul serio non poteva sottrarsi. A pochi era concesso di non rispettare questa regola; tra questi soldati, filosofi e – ovviamente – senzatetto e mendicanti, i cosiddetti “barboni”, appunto. L’importanza della rasatura in società fece sì che i barbieri fossero tra i professionisti più pagati, personaggi in vista che riuscivano a salire i gradini della scala sociale fino a raggiungere lo status di nobile cavaliere.

«L’importanza della rasatura in società fece sì che i barbieri fossero tra i professionisti più pagati»

Le altre pratiche del barbiere

Nel corso della storia gli eventi portarono il barbiere ad occuparsi anche di altre pratiche. Quando nel 1123 ai sacerdoti cattolici (fino a quel momento i sapienti che, tra le altre attività, curavano malattie ed eseguivano piccole operazioni) venne vietato di esercitare la medicina, furono i barbieri a prendersi carico delle pratiche mediche “minori” come l’incisione di ascessi, l’estrazione di denti e, soprattutto, il salasso. Fin dall’antichità era opinione diffusa che la cura a numerosi disturbi e malattie consistesse nella riduzione della pressione sanguigna attraverso prelievi di sangue, eseguiti spesso in quantità considerevoli con l’aiuto di sanguisughe. Fu così che i barbieri acquisirono lo status di chirurghi: attorno al XIV secolo, in Francia, le autorità distinguevano tra i chirurghi accademici dalla tonaca lunga e i chirurghi barbieri dalla tonaca corta. Anche in Inghilterra i barbieri godevano di buona fama come chirurghi: Enrico VIII unificò le categorie dei chirurghi e dei barbieri nella “Barber-Surgeons Company”.

«Fu così che i barbieri acquisirono lo status di chirurghi»

L’esigenza di pubblicizzare i servizi

I barbieri cercarono ben presto un modo per comunicare i propri servizi e, in modo efficace ma a dir poco cruento, iniziarono a pubblicizzare l’esecuzione dei salassi esibendo nelle proprie vetrine dei grandi vasi colmi del sangue raccolto dai clienti. Questi contenitori rimanevano in mostra anche per lunghi periodi, e ben presto la gente si stufò di tutto questo sangue marcescente e maleodorante. Nel 1307 arrivò una legge che vietava ai barbieri di Londra di esporre il sangue e si rese necessario individuare una nuova insegna.

Il bastone a strisce diventa simbolo

La scelta cadde sul bastone che veniva stretto dal paziente per gonfiare le vene e tenere dritto il braccio, in modo da agevolare l’individuazione delle vene; il pomo in bronzo rappresentava il vaso in cui veniva raccolto il sangue. Inizialmente, le bende pregne del sangue dei pazienti venivano stese ad asciugare sul palo installato fuori dal negozio. Spinte dal vento, le garze si arrotolavano all’asta, creando la spirale rossa e bianca che caratterizza il palo ancora oggi. L’abitudine di appendere le bende è progressivamente scomparsa nel tempo per fare spazio a strisce rosse e bianche dipinte. Una curiosità: in America è stata aggiunta anche una striscia blu, probabilmente in omaggio alla tanto amata bandiera.

Solo nel XVIII secolo l’attività dei barbieri venne regolata per legge riportandoli all’esclusivo esercizio della loro attività primaria, prima in Inghilterra e poi nel resto d’Europa. Una svolta storica che coincide con la nascita della medicina moderna. Il barbiere tornò dunque ad occuparsi solo di rasatura, ma questo curioso simbolo è riuscito a superare le prove del tempo, arrivando fino a noi.

Che dire… Se il vostro barbiere dovesse esporre il palo a spirale, dichiaratevi sempre in ottima salute. Non si sa mai.

«Il barbiere tornò ad occuparsi solo di rasatura, ma questo curioso simbolo è riuscito a superare le prove del tempo, arrivando fino a noi»

Commenti