Il successo della barba continua ad interessare gli studi internazionali tanto da attirare l’attenzione delle case produttrici di accessori e indurle ad approfondire l’argomento.

La ricerca BRAUN

Il brand BRAUN ha, infatti, condotto una ricerca su 6.500 uomini per costruire una classifica degli stili più utilizzati nel settore dell’estetica maschile a livello internazionale.
Lo studio indaga quali siano i modelli che ispirano le scelte maschili e ne ottiene una classifica interessante: “full beard” è lo stile maggiormente diffuso negli ultimi anni e rappresenta indubbiamente la tendenza del momento tanto da guadagnarsi il primo posto; viene seguito da quello che viene definito lo stile “Balbo” che consiste in una combinazione di pizzetto, sottogola e baffi all’inglese. Il “Goatee with Moustache“, letteralmente pizzo con baffi, è lo stile che si colloca al terzo posto.

Il contributo delle Star Hollywoodiane

Alla celebrità di questi stili hanno contribuito le scelte di alcune star hollywoodiane che hanno contribuito a diffondere una maggiore attenzione maschile alla scelta di barba e baffi: da Walter White in Breaking Bad a Robert Downey Junior in Iron Man le scelte dello stile della barba non sembrano casuali e contribuiscono a creare il personaggio.

Star hollywoodiane hanno contribuito a diffondere una maggiore attenzione maschile alla scelta di barba e baffi

La geografia degli stili

Gli studiosi hanno cercato di capire anche la geografia della diffusione della scelta stilistica. Milano si colloca al secondo posto tra le città con la maggioranza degli uomini barbuti con il suo 60%, mentre il podio viene vinto dalla città di Istanbul in cui il 63% degli uomini si è fatto crescere la barba. Barcellona è la capitale della “Full Beard“, mentre Londra è il luogo in cui è più facile trovare il tradizionale “Goatee“; Berlino risulta la città dove si incontra il maggior numero di “Muttonchops“, mentre Parigi è la città della rasatura pulita, dove solo (!!!) il 48% degli uomini porta la barba.

Il fascino maschile con la barba

I numeri rivelano come la cura di barba e baffi sia molto diffusa e c’è chi non nasconde il maggior successo ottenuto con l’altro sesso (31% degli intervistati) o nel posto di lavoro grazie alla scelta estetica di non radersi completamente .
L’aspetto curioso è che la tendenza si concentra sempre più verso una maggiore cura del dettaglio; se la barba negli ultimi anni ha rappresentato un elemento fashion, particolarmente modaiolo, ora l’attenzione è alla definizione del particolare che permette di rendere questo elemento un fattore che rappresenti la propria personalità e la renda originale.
La barba si conferma un segno fisico distintivo utile per far emergere le proprie peculiarità.

L’attenzione è alla definizione del particolare che permette di rendere questo elemento un fattore che rappresenti la propria personalità e la renda originale

Commenti